• Comunicati Stampa Gratuiti

    Pubblica gratis tutti i tuoi comunicati stampa in tempo reale e senza registrazione.
  • Pagine

  • Categorie

  • Archivi

  • Comunicati Stampa Gratuiti informa

    Comunicati Stampa Gratuiti è un servizio completamente gratuito di lettura e pubblicazione di comunicati stampa e article marketing, veloce, senza alcuna registrazione, senza alcun costo, senza alcun link reciproco richiesto, senza pubblicità e senza limitazioni nel tempo circa la presenza dei comunicati stampa. Pertanto sarà comunque apprezzato, per chi ne avrà la possibilità, un link a questo sito.
  • Guida ai comunicati stampa a cura di Grande Portale

    Notizie e Comunicati Stampa gratis

E’ uscito il bando del Premio Città di Empoli Domenico Rea 2010

PREMIO CITTA’ DI EMPOLI DOMENICO REA:

UN OCCHIO ALL’AMBIENTE E ALL’ATTUALITA’ ED UNA TARGA IN MEMORIA DI MARIO VERDONE

E’ uscito il bando per l’edizione 2010 del Premio empolese. Iscrizioni aperte fino al 20 maggio

COMUNICATO STAMPA

EMPOLI (FI) – Alla Casa Editrice Ibiskos Ulivieri di Empoli (FI) si lavora già da tempo alla edizione 2010 del Premio città di Empoli Domenico Rea, la manifestazione organizzata dal Circolo Poeti e scrittori e dalla Casa editrice empolese Ibiskos Ulivieri, in collaborazione con la Rivista Culturale La Ballata di Livorno, l’Associazione Musicale Contemporanea di Pisa, Assoartisti di Roma, la Compagnia Italiana diretta da Maurizio Scaparro, la Fondazione Ignazio Silone guidata da Aldo Forbice ed il quotidiano La Nazione, redazione di Empoli.

Il bando per partecipare è già disponibile presso la casa editrice, le iscrizioni rimarranno aperte fino al 20 maggio 2010.

Quest’anno per la prima volta, il Premio Città di Empoli Domenico Rea sarà composto da ben quattro sezioni, una sezione in più rispetto allo scorso anno. Si tratta della Sezione D, riservata ad un articolo giornalistico. L’idea è nata dalla collaborazione, iniziata già lo scorso anno, con la redazione empolese del quotidiano La Nazione. Questa sezione infatti, si avvarrà, oltre che della giuria, della supervisione del caporedattore de La Nazione di Empoli Alberto Andreotti.

Il tema sul quale produrre un articolo inedito è molto ambizioso: “salviamo il mondo. Politiche corrette per l’ambiente”.

Altra novità di questa edizione l’intitolazione della sezione C, dedicata agli inediti per cinema, teatro e televisione, al grande Mario Verdone, recentemente scomparso. Al vincitore, selezionato tra gli altri anche dal regista Ugo Gregoretti, andrà la Targa Mario Verdone.

In allegato i vincitori empolesi della scorsa edizione insieme all’ideatrice del Premio Alessandra Ulivieri

Per informazioni:

tel. 057179807 – fax 0571700633

e-mail: e-mail

Ufficio stampa Ibiskos Ulivieri

Sara Borchi – Claudio Orlandani

pressofficeesseci

TEATRO SHALOM: Domenica 21 febbraio “Taxi a due piazze” di Ray Cooney

Il TEATRO SHALOM DI EMPOLI

Per la STAGIONE DI PROSA 2009-2010

Presenta:

DOMENICA 21 FEBBRAIO – ore 17,30

organizzato dall’Associazione Setem-onlus di Empoli

Compagnia teatrale La Gioconda

in

TAXI A DUE PIAZZE

di Ray Cooney

con Sandra Pasquinucci, Roberta Ciani, Giovanni Niccolini, Salvatore Cilia, Giuseppe Cilia, Michele Lodico, Carmen Navarra, Francesco Gelli

Regia di Giovanni Niccolini

COMUNICATO STAMPA

LA GIOCONDA E IL TASSISTA SMEMORATO

Allo Shalom di Empoli un classico di Ray Cooney pro Padre Pagnini

EMPOLI (FI) – Come ogni anno, l’Associazione Setem Onlus di Empoli organizza al Teatro Shalom, in collaborazione con l’Istituto Calasanzio dei Padri Scolopi, uno spettacolo di beneficenza per Padre Pagnini, missionario in Sud America. Questa volta sarà la locale Compagnia teatrale La Gioconda a portare in scena un classico di Ray Cooney, “Taxi a due piazze” domenica prossima 21 febbraio alle 17,30.

RECENSIONE

“Taxi a due piazze”, brillante commedia in due atti, è il fiore all’occhiello nella produzione di Ray Cooney, autore inglese contemporaneo in cartellone nei più importanti teatri del mondo. “Taxi a due piazze” è una giostra sulla quale il pubblico è invitato a salire, vivendo in prima persona le peripezie degli attori che divengono ora l’uno ora l’altro loro beniamini. In un crescente coinvolgimento si passa da un sorriso iniziale di circostanza ad un riso pieno e sincero. Il frenetico susseguirsi di battute e doppi sensi, l’intreccio delle situazioni, l’intricarsi degli elementi è paragonabile allo scoppio di fuochi d’artificio. Da sottolineare la freschezza della traduzione che, innestando il punzecchiante umorismo inglese in un’ambientazione fiorentina, ha reso ancora più vivace e colorata la rappresentazione, con il marito due volte marito, l’amico-fattore, la moglie-monaca, la moglie-travestito, il poliziotto-pervertito che si ritrovano, chi dolosamente, chi per necessità, chi senza consapevolezza, a rivestire più ruoli per cercare di affermare ognuno la propria verità. Una commedia che ha richiesto una preparazione complessa, e l’intenso lavoro di tutta l’equipe, sotto la regia di Giovanni Niccolini.

TRAMA

Mario Rossi, tassista, è sposato con Carla Rossi, residente in piazza Risorgimento 25. Mario Rossi, tassista, sposato con Barbara Rossi, residente in piazza Irnerio 100. Un curioso caso di omonimia, con tanto di stessa professione? Macché, il Rossi tassista è la stessa persona. Ha sposato la signora Carla in chiesa e Barbara in Comune quattro mesi dopo. Egli è quindi bigamo. Seguendo una precisa pianificazione di orari e turni di lavoro e, grazie alla professione di entrambe le mogli, Mario riesce a vivere nascondendo la verità. Le due donne non sanno niente, ovviamente, dell’esistenza dell’altra. Tutto si complica quando, per salvare un’anziana signora da uno scippo, Mario riceve una brutta botta in testa che lo costringe, privo di sensi, al ricovero in ospedale. Al risveglio il tassista, ancora stordito, darà ad un brigadiere l’indirizzo della prima moglie e ad un impiegato dell’ospedale quello della seconda. La denuncia arriverà quindi a due diversi commissariati di due diverse zone che, a loro volta, si attiveranno mandando ad indagare due diversi brigadieri. Quello che segue è una serie di equivoci, coincidenze, bugie e mistificazioni della verità continue che, con un ritmo incalzante, intrigheranno a tal punto la trama fino ad arrivare ad un finale inaspettato e sorprendente.

INFO SPETTACOLO:

Prevendita presso il botteghino del teatro (via Busoni 24/26 ad Empoli) il venerdì e sabato antecedenti lo spettacolo dalle ore 16.30 alle ore 19 e la domenica mattina dalle 10 alle 13.

TEATRO SHALOM

Via F. Busoni, 24/26 – 50053 Empoli

Tel-Fax: 057177528

info

www.teatroshalom.it

Ufficio Stampa Teatro Shalom:

Sara Borchi – Claudio Orlandani

Fax 0571.0831164

pressofficeesseci

MEDOLLA: ANCHE I MANIKO SPORT ADERISCONO A “M’ILLUMINO DI MENO”

Anche i Maniko Sport di Medolla si sono prestati come testimonial venerdì 12 febbraio per la campagna nazionale pro risparmio energetico “M’illumino di meno”, promossa dalla trasmissione radiofonica ”Caterpillar” di Radiodue Rai.

Presso l’Osteria del Teatro di Medolla i ragazzi di Zelig infatti hanno lanciato l’iniziativa dalle ore 19 e 30 di venerdì scorso fino a tarda sera con l’invito a misurarsi con la green economy, adottando un sistema pulito per accendere tutti insieme le luci, anzi se possibile le candele. E così è stato: gli avventori del locale li hanno infatti imitati cenando a lume di candela e consultando il decalogo di buone abitudini per limitare i consumi, e soprattutto gli sprechi, di elettricità, sostenendo al tempo stesso l’adozione di fonti di energia pulita.

Ve lo ricordiamo:1. spegnere le luci quando non servono,2. spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici,
3. sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria,4. mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola ,5. se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre,6. ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria,7. utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne,8. non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni,9. inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni,10. utilizzare l’automobile il meno possibile e se necessario condividerla con chi fa lo stesso tragitto.

Marilena Buganza