• Comunicati Stampa Gratuiti

    Pubblica gratis tutti i tuoi comunicati stampa in tempo reale e senza registrazione.
  • Pagine

  • Categorie

  • Archivi

  • Comunicati Stampa Gratuiti informa

    Comunicati Stampa Gratuiti è un servizio completamente gratuito di lettura e pubblicazione di comunicati stampa e article marketing, veloce, senza alcuna registrazione, senza alcun costo, senza alcun link reciproco richiesto, senza pubblicità e senza limitazioni nel tempo circa la presenza dei comunicati stampa. Pertanto sarà comunque apprezzato, per chi ne avrà la possibilità, un link a questo sito.
  • Guida ai comunicati stampa a cura di Grande Portale

    Notizie e Comunicati Stampa gratis

Ognuno veste come merita: incontro con Gianni Mura, stilista

Siamo tornati da Gianni Mura. Ci accoglie con il sorriso di sempre. L’occhio cade immancabilmente sull’accessorio che indossa. I colori sembrano più intensi del solito. La cravatta ha una sua visualità cromatica, spiega, ma, badate, è anche la bella giornata che ne esalta i colori. Ironico come sempre, Gianni Mura, lui è uno che considera la moda un fatto individuale e, partendo da questa convinzione, crea la camicia su misura a modo suo, con una sorta di demolizione di confini. Pone i canoni base, ma offre al cliente la possibilità di siglare un design personalizzato. In questo modo, lo stilista trasforma l’assetto della moda in un look in cui ognuno possa riconoscersi. Rivoluzionario, audace, soprattutto geniale. Ha compreso la potenzialità delle persone e ha posto le basi per coglierne la personalità. Uno studio degno di un minitrattato di psicologia, animato dall’estro dello stilista. E non stiamo esagerando. Prima di tutto, perché la notorietà se l’è creata a suon di sacrifici come tutti i self-made men. In secondo luogo, perché i capi dozzinali non fanno per lui. Gianni Mura si è sempre distinto per il buon gusto e per i pezzi unici e ora, a Milano, è considerato un punto di riferimento. Il suo atelier di Via Torino 54 è il ritrovo degli appassionati della moda in tiratura personalizzata.

E la cravatta? Chi ama questo accessorio? È il professionista o una persona speciale?

Speciale sì. Chi porta la cravatta è persona di buon gusto e socievole, ma non esiste una barriera sociale tra uomini che amano vivere la vita senza una sorta di castrazione ideologica. Ciascuno deve esprimere quello che è. Il rango e la professione non dividono. Il professionista e l’operaio che sanno portare la cravatta non si distinguono

Chi rifiuta la cravatta è anticonformista?

Penso di no. Qualcuno lo dice semplicemente perché non sa cosa dire. Spesso sono persone sole. Sole nella vita, sole, appunto, tra la gente. Ma l’anticonformismo è un’altra cosa

Parliamo di cose frivole, di curiosità. Se non abbiamo capito male, lei dice che ognuno veste come merita. È così?

Si e così è. Ognuno veste come merita. Ne è la riprova che ognuno sceglie per se stesso

Di chi o di cosa è innamorato Gianni Mura?

Se innamorato vuole dire amare tutto, dalla famiglia al lavoro alla vita. Si, sono innamorato

E la droga?

Assolutamente bandita. Non ho mai avuto bisogno di cercare lo sballo per apprezzare la realtà. Ho sempre avuto l’adrenalina naturale. Anche qui, come per la cravatta, si tratta di avere stile e carattere. Anzi, guardi, le svelo la risposta a una domanda che non mi è mai stata posta: se dovessi paragonarmi a un ballo, sarebbe il rock and roll

Com’è Gianni Mura caratterialmente?

Sono trasparente come l’aria. Niente ruoli dark che prevedono lati diversi dalla mia personalità. Ho iniziato da giovane e, oggi, esagerando un po’, potrei definirmi maestro. La ricetta? Prima di tutto avere fiducia in se stessi. Sentirsi a proprio agio nel corpo e con ciò che il corpo indossa

Torniamo alle donne: con chi farebbe una pazzia?

Beh! Le rigiro la domanda: se una bella ragazza, magari dell’est, fresca di laurea e non solo, le dicesse che ha un biglietto in più per assistere a un balletto in teatro e le chiedesse di accompagnarla, lei sceglierebbe queste o una delle tante avance anonime?

E sua moglie?

Mia moglie non si tocca. Per questo non disdegno qualche fugace e prelibato antipasto. Vede, qui c’è scelta su tutti i fronti. Il mio atelier non è frequentato da sfaccendati o persone precarie

Le amicizie?

Poche, importanti (per noi) e rigorosamente selezionate da mia moglie. Contano anche le frequentazioni giuste. Con la bella gente che entra nel mio atelier non ci sono problemi. Ma fuori bisogna stare attenti. Si vedono comportamenti strani, lontani dalla nostra cultura, come dice mia moglie, a distanze siderali

Progetti per il futuro?

Tanti, tanti, tanti!

Atelier Gianni Mura
Via Torino 54
20123 Milano – Italy
Tel. +39 02 72010618
giannimura

Linares Associates: servizi per investire nel mercato immobiliare USA e consulenza on line

L’insolita impennata delle vendite immobiliari verificatasi a Manhattan nel corso del terzo quadrimestre del 2009 riflette una ritrovata fiducia dei consumatori/investitori, incoraggiata da una ripresa del mercato azionario, da tassi sui mutui estremamente bassi e quindi molto accessibili e da un credito fiscale riconosciuto a coloro che acquistano una prima casa. Si è registrato, infatti, un incremento pari al 45.6% nel numero di vendite avvenute nel terzo quadrimestre a Manhattan e si è così passati dalle 1.532 del quadrimestre precedente alle 2.230 del terzo quadrimestre, ben al di sopra quindi della media stagionale e con una diminuzione del solo 16% rispetto allo stesso periodo del 2008. Inoltre, i prezzi degli immobili sono scesi di circa il 10% rispetto allanno precedente creando le condizioni per gli investitori più attenti per negoziare condizioni di vendita vantaggiose. Se si aggiunge infine il cambio euro/dollaro, che si aggira intorno all1.50, ecco che il quadro complessivo risulta quanto mai interessante. Fatte queste dovute premesse, occorre tuttavia sottolineare come lacquisto di un immobile, ovunque esso si trovi, comporti sempre lesecuzione di un certo numero di adempimenti, che, per chi non ha una pregressa esperienza in materia, possono rivelarsi complessi e talvolta di difficile comprensione. Questo è quanto mai verosimile quando limmobile che si intende acquistare si trova in un Paese estero con il quale si ha poca o nessuna familiarità. Gli Stati Uniti, pur rappresentando una meta molto gettonata tra i turisti italiani, sono, tuttavia, un Paese che può creare notevoli difficoltà a coloro che decidono di effettuare un investimento in loco, vuoi per il disagio di gestire una trattativa in una lingua, quella inglese, che non è la propria, vuoi per il rispetto di usi commerciali estremamente diversi da quelli ai quali si è abituati in Italia e vuoi, anche e soprattutto, per la presenza di una normativa e di un sistema legale estremamente diverso da quello italiano. Da qui, l’importanza per chiunque sia interessato ad acquistare un immobile negli Stati Uniti e a New York in particolare, sia a titolo di investimento che ad uso personale, di avere un quadro preciso dei principali passaggi da seguire nella fase di acquisto, dalla scelta del broker più adatto, alla negoziazione del contratto di compravendita, fino alla stipula del rogito, che negli Stati Uniti non avviene alla presenza di un notaio, ma bensì davanti ai legali di parte e ad un rappresentante della title company prescelta dal compratore. Lo studio Linares Associates PLLC vanta una considerevole esperienza in materia immobiliare internazionale maturata grazie allassistenza legale fornita a numerosi clienti americani, europei ed italiani interessati ad acquistare, a vendere o semplicemente ad affittare immobili di prestigio, residenziali e/o commerciali, sia in Italia che negli Stati Uniti e a New York in particolare. Si tratta di una consulenza ad hoc, che risponde, cioè, alle reali ed effettive esigenze ed aspettative del cliente al momento di procedere allinvestimento e che può proseguire anche successivamente allacquisto, qualora si decidesse di mettere a reddito limmobile acquistato. Molteplici sono i vantaggi per un investitore italiano di potersi avvalere della consulenza di un avvocato italiano abilitato alla professione legale negli Stati Uniti che conosca il mercato e le sue regole e che possa pertanto consigliare ed accompagnare passo dopo passo il proprio cliente nella delicata fase di negoziazione del contratto di compravendita, evitando che questi possa incorrere in malintesi e/o pericolose incomprensioni con le controparti coinvolte nella transazione e tutelarne gli interessi economici. Lo studio Linares Associates PLLC sta lavorando, inoltre, alla predisposizione di un servizio di consulenza legale on line, sia in lingua italiana che in lingua inglese, rivolto a tutti coloro che desiderano ricevere una risposta ad un quesito di diritto concernente le materie di competenza dello studio, oppure hanno necessità di ottenere un parere legale in una delle materie indicate allinterno del sito web, o semplicemente la redazione di un atto giuridico o di un contratto. Trattandosi di un servizio di consulenza legale ed avendo carattere professionale, tale servizio deve intendersi a pagamento e NON a titolo gratuito. La consulenza verrà inviata ESCLUSIVAMENTE tramite posta elettronica previo pagamento della tariffa preventivamente concordata col cliente. Nella comunicazione contenente il preventivo saranno inoltre indicate le modalità di pagamento della consulenza. Salvo che si tratti di questioni di particolare complessità, il parere legale verrà inviato entro 2-3 giorni lavorativi dal momento della conferma dell’avvenuto pagamento. Al ricevimento del pagamento verrà emessa regolare fattura che sarà inviata in copia elettronica unitamente al parere legale.

SUCCESSO AL PRIMO COLPO? LE DONNE ITALIANE LO CERCANO NEL LAVORO

SUCCESSO AL PRIMO COLPO?

LE DONNE ITALIANE LO CERCANO NEL LAVORO

Il 55% delle donne italiane sono determinate ad avere successo al primo colpo nella vita professionale. E in ambito sentimentale? C’è sempre una seconda chance.

E’ ciò che emerge dall’indagine “Successo al primo colpo? Cosa vogliono le donne italiane” di Procter&Gamble per Dash Smacchiatore, realizzata da Synovate Italia da luglio a settembre 2009, su un campione di 500 donne, rappresentativo della popolazione femminile italiana di età compresa tra i 18 e i 64 anni .

Dalla ricerca emerge che il 55% delle donne intervistate ha come obiettivo il raggiungimento del successo al primo colpo in ambito professionale; il restante 45% invece dichiara di non ritenere il successo al primo colpo un obiettivo prioritario della propria vita.

La donna di oggi dimostra una grande determinazione nel raggiungere gli obiettivi sia nella sfera privata sia in quella professionale. I ritmi da sostenere nella quotidianità femminile, hanno spinto la donna ad accrescere il senso pratico per ottimizzare il tempo dedicato all’attenzione verso la famiglia, dando così sempre più spazio ai traguardi da raggiungere in ambito lavorativo. Le donne di oggi, infatti, sono sempre più attente a ottenere il successo a lavoro, a scapito della sfera personale dove invece le preoccupazioni legate alla casa e all’educazione dei figli, sono decisamente ridimensionate.

Alle intervistate è stato chiesto di definire le occasioni della vita in cui ottenere il successo al primo colpo è l’unica alternativa, quali sono i momenti in cui si rileva maggiormente l’ansia di raggiungere il successo al primo colpo e quali invece i momenti in cui è importante ma non indispensabile uscire vincenti dalle situazioni della vita.

Ancora una volta, le situazioni più menzionate e che provocano maggiore preoccupazione sono quelle legate all’ambito professionale con il 42% del campione seguite dalla responsabilità di dare un’adeguata educazione ai figli (38%) e, al terzo posto, la stabilità del matrimonio (29%).

Le occasioni in cui si manifesta maggiormente l’ansia di avere successo al primo colpo sono quelle legate ad un colloquio di lavoro (41%), seguite dalla scelta del percorso di studi (24%) e, infine, al superamento di un esame universitario (21%).

Si è indagato ancora su quali sono i ricordi legati al successo al primo colpo e i dati confermano una netta supremazia delle situazioni legate all’ambito professionale o scolastico: il 33% ricorda episodi di realizzazione professionale, il 28% il superamento di un esame universitario e più in generale, la scuola (27%).

Il campo professionale è dunque per le donne un terreno di sfida in cui è necessario avere successo. C’è un’inversione di tendenza invece se si indagano le situazioni in cui non si è sicure di avere successo al primo colpo. Emerge infatti che le situazioni in cui le donne sono meno sicure sono quelle legate alla vita sociale, soprattutto le situazioni legate alla conoscenza di persone nuove (32%), seguite comunque dalle occasioni di lavoro (22%) e in fine da alcuni momenti della vita privata come un appuntamento galante (16%). Al contrario, il campione intervistato vive con poca ansia e molta sicurezza di sé tutte le situazioni che riguardano: la gestione della casa – per esempio quando si prepara una cena (31%) e nelle faccende domestiche (31%) – e per l’organizzazione di una festa (29%).

E’ rassicurante notare che le donne italiane non si arrendono: se non riescono a raggiungere i propri traguardi, quelle che si scoraggiano e non riprovano sono solo il 7%, mentre le altre, il 93% del campione, dichiarano che per ottenere il successo si è disposti a fare un secondo tentativo. Di queste ultime, il 55% ci riprova dopo averci riflettuto un po’, il 38% invece ci riprova subito, “rimboccandosi le maniche”.

Tra le situazioni passate che si vorrebbero cancellare dalla propria vita, la sfera professionale continua a prevalere su quella personale. Il 57% delle intervistate se potesse, rimuoverebbe un errore compiuto sul lavoro mentre solo il 20% il tradimento del partner o l’aver imbrogliato un’amica.

I risultati dell’indagine fotografano una situazione notevolmente differente rispetto ai decenni precedenti che ritraevano la donna italiana come maggiormente dedita alla cura della sfera familiare e della propria vita sentimentale. Emerge infatti una donna molto concentrata nell’ottenere successo in ambito professionale che riesce invece a gestire la sfera privata con meno ansia e molta sicurezza.

Procter & Gamble

Relazioni Esterne

Paola Cammarano- Daria Sirimarco

Tel. 06.50972621 – 3981

cammarano.p

sirimarco.d@pg.com

Peliti Associati

Ufficio stampa

Claudia Trillo

Tel. 02.66982357

claudia.trillo@peliti.it

__________ Informazioni da ESET NOD32 Antivirus, versione del database delle firme digitali 4629 (20091123) __________

Il messaggio è stato controllato da ESET NOD32 Antivirus.

www.nod32.it

La web directory cambia faccia

La web directory cambia faccia!

Da oggi la Web Directory di Applicazioni.it ha le seguenti caratteristiche:

  • completamente gratuita per tutti — Non scartiamo un sito in base all’indirizzo IP dell’utente (alcune web directory, anche note, sono prevenute: il 1° sito scartato? il 2° da oscar non controllato!).
  • niente registrazione utente richiesta — Perchè far perdere inutile tempo agli utenti? Perchè farli spazientire e abbandonare il sito?
  • niente dati personali obbligatori — Perchè richiedere dati personali se i contenuti restano sempre sui loro siti? Per spam?
  • niente obbligo di link reciproco — Invece di penalizzare chi ad esempio non avrebbe nemmeno modo di inserire un link di ritorno, premiamo invece chi ha la possibilità di farlo (nel suo interesse, godrà dei vantaggi).
  • siti selezionati e validi — Offre risorse gratuite? Bene. Non offre risorse gratuite? Va bene lo stesso. E’ un sito per adulti o contiene malware? Scartato.
  • grammatica e punteggiatura corrette — Non trovate una virgola fuori posto, esatta l’impaginazione sempre omogenea — alcune web directory, anche note, hanno degli errori (la nostra redazione stessa li ha riscontrati).
  • contenuti privi di errore — Non contiene errori grammaticali e simboli non opportuni. Niente testo pubblicitario.
  • contenuti attinenti — La redazione se verifica che titolo e descrizione non sono appropriati, li modifica (cambia il titolo, riassume o tronca la descrizione). Altre web directory, anche note, scartano invece il sito.
  • possibilità di feedback — Segnalare errori modifiche e suggerimenti è il segreto per una perfetta web directory — alcune web directory, anche note, non danno questa possibilità (si può segnalare un errore, commesso da un editor, nel form ABUSE?).
  • condivisione automatica del proprio sito in altri siti — Lo shared-box ne è soltanto uno di esempio.

    Vantaggi aggiuntivi se con link reciproco (opzionale):

  • siti ottimizzati per la ricerca interna siti ottimizzati per motori di ricerca esterni
  • aumento della popolarità e ranking del proprio sito
  • condivisione automatica del proprio sito fino a 200 siti (nostri ed esterni)
  • meno rigidità nella descrizione e titolo da pubblicare